AVVISO IMPORTANTE:

Data l’emergenza Coronavirus in atto, lo studio legale Corriere ha attivato il servizio di consulenza legale via Skype, per essere vicina a coloro che hanno urgenza di contattarla, ma non possono recarsi in studio a causa della pandemia che imperversa.

Gli appuntamenti via Skype devono essere preventivamente concordati con l’Avv. Margherita Corriere, telefonandola ai numeri 331-3498929 oppure 338-4518213.

Il contatto Skype è il seguente: margherita.corriere@outlook.it

 



NEWS:


Cassazione Ordinanza n.16410/2020: nelle controversie riguardanti il diritto dei nonni a frequentare in maniera significativa i nipoti è fondamentale l’ascolto dei minori interessati onde tutelare i loro diritti:

Il rapporto tra nonni e nipoti è da sempre un rapporto affettivo speciale; risulta tutelato anche dal punto di vista normativo sia dalla legge nazionale che da quella sovranazionale; infatti il nuovo art. 317 bis c.c. modificato dal D.Lgs. n. 154/2013, sancisce che i nonni hanno diritto di mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni. (...)

CONTINUA

Integra il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare ex art. 570 c.p. disinteressarsi della vita scolastica e sociale della prole:

Il Tribunale di Campobasso con la sentenza n. 474/2019 ha condannato a 300 euro di multa per il reato previsto dall’art. 570 del codice penale un padre che, una volta separato, non prestava la minima attenzione alla vita dei propri figli né dal punto di vista scolastico che sociale (...)

CONTINUA

Corte di Cassazione Ordinanza n. 16125/2020: viene riconosciuto il diritto del padre di trascorrere almeno una notte alla settimana con il figlio di due anni:

La Suprema Corte di Cassazione - Consigliere Relatore Francesco Terrusi - conferma la decisione della Corte di Appello, riconoscendo al padre il diritto di passare almeno una notte a settimana con il figlioletto di due anni, atteso che non era stato provato che il bambino ne patirebbe qualche pregiudizio. (...)

CONTINUA

Il Tribunale di Castrovillari dispone l’affidamento super esclusivo della prole al padre a causa di una grave condotta materna di alienazione parentale:

L’affidamento super esclusivo è stato l’epilogo di una causa durata oltre tre anni; il procedimento riguardava la regolamentazione dell’affidamento della prole dopo la fine della convivenza more uxorio tra i due genitori. Nel caso in esame il padre dei bambini lamentava l’allontanamento sia fisico che affettivo dei figli a seguito della cessazione della convivenza (...)

CONTINUA

Nuova sezione del sito - News della Cassazione:

Questa sezione del sito si propone di pubblicare nuove sentenze della Corte Suprema di Cassazione in ambito di Diritto di famiglia e Diritto minorile.

VAI ALLA PAGINA NEWS CASSAZIONE

Cosa succede se il genitore collocatario intende cambiare residenza per sé e la prole:

Il Tribunale di Cosenza, con un recente provvedimento, in merito ad un ricorso presentato da una madre che chiedeva la modifica delle condizioni precedentemente omologate e, per l’effetto l’autorizzazione a potersi trasferire con il figlio minore di cui era genitore collocatario, in una città del settentrione, dove per settembre le avrebbero offerto un ottimo posto di lavoro, rigettava la domanda. (...)

CONTINUA

Per il Tribunale di Terni frequentazione «protetta» padre-figli attraverso Skype o WhatsApp:

Il potere di vigilanza conferito dall’art. 337 c.c. al giudice tutelare riguarda l’attuazione delle condizioni statuite dal tribunale per l'esercizio della responsabilità genitoriale e non si estende certamente all'attribuzione di poteri decisori che non siano meramente applicativi delle condizioni medesime, rimanendo esclusa pertanto ogni statuizione modificativa di queste. (...)

CONTINUA

Il diritto-dovere di frequentazione dei figli ai tempi del coronavirus:

Sono tanti i genitori che chiedono se anche dopo le misure restrittive per il contenimento del contagio possa essere espletato il diritto di frequentazione dei figli in caso di separazione o divorzio.
Intanto c’è da rilevare che anche in questo periodo particolarmente problematico non è sospeso il diritto di frequentazione della prole con il genitore non collocatario prevalente. (...)

CONTINUA

Il diritto di frequentazione dei figli ai tempi del coronavirus:

Sono tanti i genitori che chiedono se anche dopo le misure restrittive per il contenimento del contagio possa essere espletato il diritto di frequentazione dei figli in caso di separazione o divorzio.
Le domande più assidue sono – soprattutto da parte dei padri – le seguenti: (...)

CONTINUA

Sito aggiornato al: 4/11/2020