Articoli del 27/04/2015:

Articoli presenti:

Il Divorzio breve è legge:

Giorno 22 aprile 2015 l’assemblea della Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la proposta di legge inerente la disciplina del divorzio, modificando la legge 898 del 1970.
Ecco quali sono le novità:
1 -  viene ridotto il lasso di tempo necessario che deve intercorrere tra separazione e divorzio onde addivenire alla cessazione o scioglimento del matrimonio.
Infatti la normativa precedente prevedeva che il divorzio potesse essere richiesto da uno o entrambi i coniugi una volta passata in autorità di cosa giudicata la sentenza di separazione giudiziale,  oppure  omologata la separazione consensuale tra i coniugi, stabilendo che la separazione doveva essersi protratta senza interruzione di sorta da almeno  tre anni a decorrere dalla comparizione dei coniugi davanti al Presidente del Tribunale nella procedura di separazione personale.
La nuova normativa invece stabilisce termini più brevi, a prescindere dalla presenza o meno di figli minori o economicamente non autonomi.
Nelle separazioni giudiziali  la durata minima del periodo di separazione ininterrotta, al fine di procedere con il divorzio, viene ridotta a dodici mesi e tale termine  decorre sempre  dalla comparizione dei coniugi davanti al Presidente del Tribunale  nella procedura di separazione personale.
Nelle separazioni consensuali la durata minima del periodo di separazione ininterrotta è abbreviata a sei mesi e decorre sempre dalla udienza di comparizione dei coniugi avanti al Presidente del Tribunale.
Tale termini più breve interessa anche quelle procedure di separazione che, iniziate in via contenziosa, successivamente sono state definite in maniera consensuale.
2 – Lo scioglimento  della comunione dei beni – che prima si otteneva solo  con il passaggio in giudicato della sentenza di separazione – ora avviene quando il giudice autorizza i coniugi a vivere separati (per le separazioni giudiziali) o al momento della sottoscrizione del verbale di separazione , purché omologato, in caso di separazione consensuale;
Ricordiamo che, per la fase transitoria,  sussiste l'applicazione immediata della nuova normativa; infatti  il divorzio breve sarà operativo anche per i procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della nuova legge.

 

Torna alla pagina degli ultimi articoli